Il termine Experience Economy è stato descritto per la prima volta in un articolo pubblicato da B. Joseph Pine II e James H. Gilmore, intitolato “Welcome to the Experience Economy” (Harward Business Review – n. 07-08/1998). In quest’articolo gli autori hanno descritto l’economia dell’esperienza come quell’economia emergente, successiva all’economia agraria, quella industriale e la più recente economia dei servizi. Questo concetto era già stato studiato da molti altri autori e ripreso, in alcuni dei loro assunti concettuali, anche da esperti di marketing come Bernd Schmitt e Kotler, che hanno ridefinito alcune teorie sul marketing introducendo, ad esempio, i concetti di “relationship marketing” e “marketing esperienziale”.
Pine e Gilmore sostengono che le imprese devono orchestrare eventi memorabili per i loro clienti e che la memoria stessa diviene il prodotto, ossia l’esperienza.

Welcome to the Experience Economy, by B. Joseph Pine II and James H. Gilmore