Alla fine del secolo scorso,  lo studio dei consumi di musica, evidenzia  target giovanili orientati ad utilizzare anche nel nostro paese internet come mezzo di promozione,  di diffusione e fruizione della  musica.
Il fenomeno sollecita alcuni membri della Fabbrica dell’Immaginario/Kybernetes (in seguito fondatori di Artecnologia) a definire nuovi linguaggi e una pipeline produttiva digitale, di servizio per il mercato discografico nazionale.

Nel luglio del 2000, pertanto, iniziamo  una ricerca applicata tesa ad individuare le tecnologie più appropriate per la produzione di un Webclip, che possa essere  prodotto con caratteristiche tecniche tali da superare le barriere tecniche rappresentate dalla bassa velocità di connessione che in quegli anni era ancora sofferta in Italia; motivo per il quale nuovi linguaggi e il nuovo media internet non erano adottati dalla distribuzione discografica come strumento promozionale della musica in Italia, mentre invece il nuovo media si stava già affermando per questo  scopo negli USA ed in altri  paesi europei come Francia e UK.

Leggi di più